BRC-IFS

GLI STANDARD BRC – IFS


IFS (International Food Standards)


Lo standard IFS risponde all'esigenza dei distributori e dell'industria alimentare di maggiore trasparenza da parte dei produttori di prodotti finiti e di materie prime.
Tale standard è uno strumento operativo per qualificare i fornitori secondo requisiti di qualità, sicurezza e conformità alla normativa sui prodotti alimentari. Lo standard IFS pone una serie di requisiti relativi a: gestione della qualità (adozione di un Sistema di gestione per la Qualità documentato e di un sistema HACCP); responsabilità della direzione (impegno della direzione, riesame ed orientamento del cliente; gestione delle risorse (risorse, personale, locali e strutture; realizzazione del prodotto; processi di misurazione, analisi e miglioramento.
Lo standard IFS è uno schema di certificazione di prodotto (EN 45011).

STANDARD BRC (British Reatil Consortium)

Il BRC (associazione del settore distributivo britannico) nel 1998 ha sviluppato un modello ispettivo da adottarsi per la valutazione ed il controllo dei fornitori di prodotti alimentari a marchio (Technical Standard and Protocol for Companies Supllying Retailer Branded Food Products) al fine di garantire che tali prodotti fossero realizzati nel rispetto di requisiti igienici e qualitativi ben definiti.
Lo standard BRC affermandosi presso la distribuzione organizzata europea, è stato impiegato per la valutazione dei fornitori di prodotti alimentari in generale e non solo dei fornitori di prodotti a marchio.
Gli standard BRC prevedono essenzialmente: adozione di un sistema HACCP; adozione di un Sistema di gestione per la Qualità documentato; il controllo di standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto ed i processo; la definizione ed applicazione di modalità di gestione del personale.
Lo standard BRC, che ha raccolto ampi consensi in tutto il mondo alimentare è uno schema di certificazione di prodotto (EN 45011) che offre garanzia di sicurezza, conformità e competenza.

Gli standard individuano gli specifici elementi di Sistemi di gestione focalizzati sulla qualità e sulla sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti, prendendo la metodologia HACCP come riferimento per la pianificazione e l’implementazione.

Attualmente sono in vigore, in entrambi gli standard, le versioni 6.

I punti ritenuti fondamentali sono:

Sezione 1   HACCP
Sezione 2.1  Sistema di gestione per la Qualità
Sezione 2.9  Audit interni
Sezione 2.12 Azioni Correttive
Sezione 2.13 Tracciabilità
Sezione 3.2.1 Layout/flussi dei materiali/Segregazione
Sezione 3.8  Igiene
Sezione 4.2  requisiti per la movimentazione per specifici materiali
Sezione 5.1  Operazioni di controllo
Sezione 6.1  Formazione e addestramento

Gli standard, concepiti come check-list a punteggio, prevedono dei criteri "must" che sono un prerequisito per la certificazione e prevedono inoltre una conformità a punteggio (punteggio minimo).